VIVIAMO UN ESPERIMENTO SOCIALE

La razionalità, come la serietà, imporrebbe di accomodare intorno a un tavolo esperti dei diversi schieramenti, visto che il mondo scientifico è diviso tra chi parla di peste e chi di influenza. I dati sembrerebbero dare ragione a questi ultimi, ma non si prendono più in considerazione i pareri scientifici se non di quelli che confermano le paure dei governi, con buona pace di chi fa notare che, spesso, si tratta di luminari con interessi in aziende farmaceutiche o nella produzione di vaccini. Con Berlusconi al governo, si gridava al conflitto di interessi per molto meno.